[vc_row][vc_column][vc_column_text]Foligno, terza città dell’Umbria, si trova al centro della Valle Umbra, attraversata dal fiume Topino.

Il suo centro storico conserva edifici religiosi e palazzi di assoluto pregio. Da non perdere assolutamente il Duomo, con una facciata secondaria dei maestri Rodolfo e Binello, il Palazzo Comunale e Palazzo Trinci, tutti affacciati sulla grande piazza della Repubblica, fulcro della vita sociale e civile della città già dal Medioevo. Tra le curiosità da vedere a Foligno non può mancare “La Calamita Cosmica”, un’opera situata all’interno della Chiesa SS. Trinità in Annunziata, un must di arte contemporanea che oltre ad essere una delle opere più particolari di De Domincis è anche il suo lavoro più misterioso. La Calamita Cosmica è la rappresentazione di uno scheletro umano gigante, lungo 24 metri e largo 9, con una grande e misterioso becco al posto del naso. Sulla falange del dito medio della mano destra si regge un’asta dorata in ferro che dovrebbe rappresentare il contatto dell’uomo con il cosmo. 

Per gli amanti della natura nel verde folignate si trova la Valle del Menotre, che prende il nome per l’appunto dal Menotre, il fiume che nasce a Orsano e sfocia nel Topino.

Questo fiume, per l’esattezza tra Belfiore e Pale, offre delle meravigliose cascate costituite da due salti e una ricca vegetazione. Le cascate sono raggiungibili tramite un sentiero che parte da Belfiore ed entra dentro la fascia olivata folignate salendo verso il bosco abitato da alberi secolari. Le cascate sono divise in 2 salti, uno soprannominato “abito della sposa”, il più piccolo, e uno più alto che offre un impatto visivo non indifferente. Nella parte superiore, quasi arrivati a Pale, si trovano dei magnifici ruderi delle vecchie cartiere. Il percorso della durata di circa un’ora e mezza ed è adatto a tutti, sia in estate che in inverno.[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cerca