[vc_row][vc_column][vc_column_text]Situata nel cuore dell’Umbria, Cannara sorge alla sinistra del fiume Topino, al centro della pianura della Valle Umbra, di fronte ad Assisi e Spello. Secondo la tradizione, il suo nome deriverebbe dalla presenza di canneti che anticamente crescevano numerosi lungo la zona paludosa del fiume.

Nel centro storico della città, circondato da mura di epoca medievale, meritano una visita il Palazzo Comunale e la Torre Civica del XV secolo. Molto interessanti la chiesa di San Biagio, esempio di tardo romanico umbro, che conserva l’antica facciata del XIII secolo e un portale in pietra di Assisi; la chiesa di San Matteo (XVIII), con all’interno un trittico dell’Alunno e la statua lignea dell’Addolorata e la ex chiesa di San Sebastiano, sede dell’auditorium comunale.

Di notevole interesse religioso i siti che ripercorrono la vita di San Francesco, a cominciare dalla chiesa di San Francesco, che tiene vivo il ricordo dell’Istituzione del Terzo Ordine e dal palazzo Majolica-Landrini, al cui interno è visitabile il Sacro Tugurio, in cui Francesco dimorava durante le sue visite a Cannara.
Nell’ex convento delle salesiane, in via del Convitto, è ospitato il Museo della Città di Cannara che espone materiali archeologici rinvenuti nel corso degli scavi di Hurvinum Hortense, tra cui è degno di nota il mosaico di 65 metri quadrati appartenente alle terme datato tra la fine del I secolo e gli inizi del II secolo d.C. Il Museo conserva inoltre numerosi affreschi staccati, tele e sculture di diversi artisti locali come Dono Doni e Marcantonio Grecchi.

** Cannara è collegata agli altri paesi della valle umbra da una pista ciclabile, tutta in pianura, con cui è raggiungibile sia la città di Santa Maria degli Angeli, in direzione Assisi, sia il borgo di Bevagna, in direzione Spoleto.[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cerca