[vc_row][vc_column][vc_column_text css=”.vc_custom_1682347383148{margin-left: -70px !important;padding-top: 20px !important;}”]Bevagna è al centro della Valle umbra, alle spalle Assisi e davanti Spoleto, ed è sempre stata area di grande viabilità. Bevagna è infatti anche al centro del percorso che va da Firenze a Roma, non lontano dalla via Francigena. In epoca romana, con il nome di Mevania, fu un fiorente centro commerciale. L’assetto urbano odierno è lo stesso di epoca medievale, con mura, torri, porte, piazze e palazzi nobiliari. La città infatti è cinta di mura e ricca di monumenti di epoca sia romana sia medievale. La meravigliosa piazza con le chiese di San Michele e San Silvestro, ospita all’interno del monumentale Palazzo dei Consoli un teatro dedicato a Francesco Torti. Si può iniziare la visita della città da Porta Foligno e da lì proseguendo per corso Matteotti, si arriva al cuore del borgo in piazza Silvestri. Qui si trovano quattro importanti edifici: il Palazzo dei Consoli e le tre chiese di San Silvestro, San Michele Arcangelo, Santi Domenico e Giacomo. Continuando lungo il corso verso nord appaiono diverse testimonianze di epoca romana, tra cui il foro e i resti del tempio del teatro delle terme, ormai quasi totalmente inglobato nella chiesa della Madonna della Neve.

In zona, in corrispondenza del margine settentrionale della città, salendo una ripida scalinata a partire da piazza Garibaldi, si può visitare la chiesa di San Francesco, conosciuta perché si dice che in essa sia custodita la pietra su cui il Santo salì per la sua predicazione agli uccelli. Proseguendo sempre per corso Matteotti, invece, si trova il Museo Civico dove sono esposti numerosi reperti romani e preromani.

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cerca